Blog dedicato al mondo Canon e alla pubblicazione di mie foto

Archivio dell'autore

Ci siamo spostati!

Seguitemi su:

www.marcomoriconi.com

 

Annunci

Presentata la nuova Canon EOS 5D Mark III

Come avevamo annunciato in un precedente articolo – link, qualche giorno fa è stata presentata la nuova Canon 5D Mark III; contrariamente alle aspettative, almeno per il 2012 non andrà a sostituire la 5D Mark II, che rimane a listino e non scenderà di prezzo.

Di seguito le caratteristiche principali ed alcuni commenti:

  • Sensore a pieno formato da 22,3 megapixel
  • AF a 61 punti
  • Scatti continui a 6 fps
  • Sensibilità ISO 100–25.600, espandibile a ISO 102.400
  • Video Full HD con controllo manuale
  • Processore DIGIC 5+ a 14 bit
  • Protezione impermeabile
  • Display a 1.040.000 punti, da 8,11 cm (3,2″)
  • Modalità HDR

La novità principale consiste nel nuovo autofocus a 61 punti, che va a migliorare decisamente quello della Mark II da tutti giudicato poco performante – almeno per una macchina destinata ai professionisti con un costo di circa 2.500€; troviamo inoltre la tropicalizzazione, la possibilità di fare multiesposizione direttamente in macchina – fino ad ora ad appannaggio solo di Nikon – mirino ottico con copertura al 100%, dual slot SD e CF, nuovo layout bottoni e headphone jack, utilissimo per chi fa riprese video.

Il prezzo si aggirerà per il solo corpo sui 3.500€.

Per chi fosse curioso e non può aspettare l’uscita della macchina, sul sito di Canon Japanlink – sono disponibili delle foto e dei video.

Chi poi non riuscisse a dormire, può dedicarsi alla lettura del manuale di istruzioni della Canon 5D Mark III in Inglese con la sua guida rapida; di seguito i link:

Scarica il Manuale

Scarica la guida rapida

fonte | Canon


Nuova funzione per Photoshop CS6: sposta in base al contenuto

Non si fermano le anticipazioni sulla nuova release di Photoshop, la versione CS6: da qualche giorno gira in rete un video su una nuova funzione strabiliante, che risulta essere un’evoluzione di “riempi in base al contenuto”: sposta in base al contenuto o “content aware move”.

Questa funzione permette di selezionare una porzione dell’immagine, (ma anche di estenderla come si può vedere nell’ultimo esempio del video) per spostarla in maniera trasparente per noi e con risultati ottimi, a quanto si può vedere dal video.

Aspettiamo l’uscita della nuova versione per provarla sul campo; sicuramente da quanto si può vedere, questa volta l’upgrade è caldamente consigliato.

fonte | ProDesignTools


Tre Nuovi Obiettivi da Canon: 24-70mm F2.8 II, 24mm e 28mm

Canon ha recentemente annunciato tre nuovi obiettivi EF, incluso un 24-70mm F2.8 II USM, versione rinnovata dell’obiettivo che ancora oggi è una serie L tra i più utilizzati dai fotografi professionisti; abbiamo anche due obiettivi fissi 24mm e 28mm a cui viene aggiunto un motore USM focus e uno stabilizzatore d’immagine a 4 stop, cosa inusuale per obiettivi fissi con queste lunghezze focali.

Concentrandoci sulla nuova versione del 24-70mm F2.8, le lenti sono più piccole di 10mm migliorando così la maneggevolezza e la portabilità; abbiamo due elementi Ultra Low Dispersion UD e un elemento asferico Super UD per minimizzare l’aberrazione cromatica e la vignettatura, garantendo immagini nitidissime e con alto contrasto. Ogni lente inoltre presenta un rivestimento Super Spectra per ridurre fenomeni di ghosting e flare; sul retro un rivestimento in fluorina minimizza la presenza di impronte, polvere e sporco sul fronte e sul retro della lente, migliorando la qualità di immagine. Infine, da segnalare la distanza minima di messa a fuoco di 0.38mm su tutte le distanze focali: il motore ultrasonico è molto efficiente come per tutte le lenti top della serie L Canon.

Di seguito le caratteristiche:

  • Versatile campo focale da 24 a 70 mm.
  • Design ottico interamente rinnovato.
  • Elementi UD (Ultra-low Dispersion, a bassa dispersione) e Super UD.
  • Veloce aperturamassima f/2,8
  • Distanza minima di messa a fuoco pari a 0,38 m
  • Resistente a polvere e umidità.
  • Messa a fuoco automatica rapida e silenziosa.
  • Passaggio alla messa a fuoco manuale.
  • Apertura circolare a nove lamelle.

Non è ancora conosciuto il prezzo di vendita di questa lente; consideriamo che l’attuale versione si trova a circa 1.100 € sui principali siti di shop online.

Speriamo di poterla provare a breve per darvi le nostre impressioni.

Fonte | Dpreview
Fonte | Canon


Filterstorm Pro, ottimo sostituto di Photoshop per Ipad

Abbiamo avuto modo di provare un’applicazione presente da tempo sull’Apple Store per il foto ritocco avanzato, Filterstorm Pro di Tai Shimizu. Ne avevamo sentito parlare molto bene, e provandola non siamo stati delusi: l’applicazione si candida veramente per essere una valida alternativa sull’iPad di Adobe Photoshop , in attesa di vedere come si comporta la versione portatile che dovrebbe uscire a breve.

Le possibilità di modifica sono veramente tante e comunque ci sono tutte quelle fondamentali per un fotografo; si va dal ridimensionamento delle foto, il ritaglio, alle curve sino ad un gran numero di filtri. Ma soprattutto vi è la possibilità di utilizzare maschere e livelli anche in modo selettivo, per poter effettuare modifiche tramite il pennello solo in particolari zone della foto. Inoltre ci sono tutta una serie di caratteristiche essenziali per il fotografo che viaggia, con la modifica dei metadata, modifica in batch e le “automazioni” – azioni simili a quelle di photoshop – che si possono creare o in alternativa scaricare quelle condivise dagli altri utenti sul sito; c’è persino la possibilità di aggiungere un watermark partendo da un file salvato nell’ipad; infine ampie le possibilità di esportazione tra le quali anche quella di salvare le immagini modificate non solo sull’ipad ma anche su Dropbox e un server ftp.

Chiaramente un simile programma merita un dettagliato tutorial e manuale utente, veramente ben fatto ed esaustivo.

Qui di seguito elenchiamo le principali caratteristiche:

•  Capacità di regolare l’intera immagine utilizzando i pannelli o lo spazio colore
•  Curve (Luminanza, RGB, rosso, verde, blu, ciano, giallo, magenta)
•  Luminosità
•  Contrasto
•  Bilanciamento del colore
•  Selezione del punto di bianco
•  Saturazione
•  Strumento di inserimento testo
•  Regolazione dettagliata del bianco e del nero
•  Riduzione dell’effetto occhi rossi
•  Visualizzazione Storico delle ultime 30 mosse
•  Ritaglio con la possibilità di specificare le proporzioni
•  Scala
•  Adattamento
•  Rotazione e raddrizzatura di immagine
•  Vignettatura
•  Maschera di contrasto
•  Mappa Toni (simulazione HDR)
•  Sfocatura
•  Riduzione del rumore
•  Strumento Clone
•  Multi – esposizione
•  Strumento di margine
•  info EXIF
•  Possibilità di esportare immagini sino a 22 MP per iPad 2 e 7,5 MP per iPad 1
•  Trasferimento immagini via email, Flickr e Dropbox

Inoltre lo sviluppatore ci ha informato che a breve sarà pubblicato un aggiornamento su apple store con le seguenti caratteristiche:
• Aggiunto lo strumento Livelli Aggiunti
• Aggiunto strumento Maschera Inversa
• Esportazione Facebook e Twitter
• Aggiornamento dell’interfaccia
• la libreria iPad può essere nascosta
• Aggiunta la possibilità di settare la porta FTP;
• Vari bug fixes

C’è anche la possibilità di modificare i RAW come tutti i programmi che si basano sull’Apple iOs Raw engine: non lavora sul file jpg a bassa risoluzione incorporato nel raw, ma lo converte in un bitmap non compresso per le macchine fotografiche più recenti.

Nella versione localizzata in italiano sono presenti lievi errori di battitura.

In definitiva, è un ottimo programma che ci sentiamo di consigliare anche se il prezzo non è dei più economici, 11.99€; è presente anche una versione universale senza le funzioni batch al costo di 2,99€.

Cosa ci è piaciuto:
grande possibilità di ritocco;
modifica metadata anche in batch;
possibilità di inserire watermark;
tutorial esaustivo
interfaccia moderna

Cosa si potrebbe migliorare:
ulteriori possibilità di esportazione – previste però nella prossima versione;
miglioramento della modalità di importazione;

Voto: 8,5/10


Avvistata la nuova Canon 5D Mark III?

Mentre Canon ha dichiarato che la 5D Mark II rimarrà in vendita sino a tutto il 2012, si susseguono rumors relativi alla nuova Canon 5D Mark III. Sembra che un fotografo e istruttore di Aperture Academy, Stephen Oachs, durante una caccia fotografica in Kenia si sia imbattuto in un fotografo giapponese dipendente Canon – Kevin Wang; dapprima interessato a nuovi obiettivi 200-400mm e 600mm, ha notato un corpo macchina inedito, che potrebbe essere quello della nuova Canon 5D Mark III o 7D Mark II.

Da quello che si può notare, non c’è il flash pop-up, lo schermo è ampio, c’è un joystic sul parco batteria supplementare: sembra una full frame, pertanto a meno di sorprese dovrebbe proprio essere la nuova 5D Mark III.

Non si sa molto delle specifiche, ma i rumors in rete danno queste come le più probabili:
•    22 MP
•    Autofocus su 61 punti
•    Velocità di scatto sino di 7.5 fps
•    Processore DIGIC 5+
•    Nuovo Battery Grip con Joystick
•    GPS Ready

Fonte | Canonrumors

Fonte | Blog Aperture Academy


Annunciata la Pentax Optio VS20

Pentax ha annunciato la Optio VS20, la prima fotocamera compatta con un secondo bottone di scatto e zoom per ritratti verticali; notevoli le specifiche, tra le quali zoom 20x equivalente a 28-560mm, sensore CCD da 16 MP con funzioni di stabilizzazione di immagine meccanico Shake Reduction (SR), LCD da 3,0”, e selezione automatica del metodo migliore della modalità di scatto.

La Pentax Optio VS20 sarà disponibile a partire da Febbraio 2012 ad un prezzo, almeno per il mercato americano di 249$ dal sito Pentaxwebstore.

Fonte | Dpreview


Nikon D700 e D300s fuori produzione!

Sul sito giapponese della Nikon, la D700 (full frame) e D300s (APS-C/DX), sono  adesso riportate come fuori produzione: tutto questo ci porta a pensare che forse già nel prossimo evento di Febbraio verranno presentate le nuove sostitute, D800 e D400.

Seguiteci, vi terremo aggiornati!

Fonte | Endgadget


Collaborazione tra Apple e Lytro


Dalla morte di Steve Jobs, ormai ogni singolo spunto che trapela da libri, ricordi o biografie, ogni sua possibile idea per un nuovo prodotto o tecnologia diventa oggetto di notizie. Non fa eccezione l’informazione ricevuta dell’incontro tra Steve e l’amministratore delegato di Lytro avvenuta poco tempo prima della sua morte, secondo quanto scritto in un nuovo libro sulla Apple, “Inside Apple” di Adam Lashinsky, e come anche riportato da 9-to5-Mac e Dpreview.

Secondo quanto si apprende, il fondatore di Lytro, Ren Ng, è stato chiamato da Steve Jobs per un incontro, con la richiesta di sapere di più sulla loro tecnologia e di preparare una lista di tre cose che la Lytro potrebbe fare con Apple.
Anche se non confermata ufficialmente da entrambe le aziende, la storia è interessante per comprendere come l’approccio di Apple alla fotografia mobile può sovrapporsi alla volontà di Lytro di creare qualcosa di divertente, condivisibile e sfidante.

Come si evince dal sito della compagnia, la tecnologia di Lytro è unica e afferma di reinventare una cosa semplice come la fotografia. Se il sensore dell’iPhone 4S ha permesso di staccarsi nettamente da quello della generazione di iPhone precedente, anche in termini di sensibilità alle basse luci e di velocità nello scatto, con la tecnologia Lytro, a quanto si apprende, la fotografia diventerebbe istantanea: il suo sensore può “prendere tutta la luce che viaggia in ogni direzione e in ogni punto”.


Un’altra caratteristica interessante è quella di essere slegata dalla necessità di mettere a fuoco: l’utente potrebbe scattare una foto immediatamente e poi, tramite un ipotetico software interno all’iPhone, scegliere il punto di messa a fuoco successivamente. Vedremo se alcune di queste tecnologie verranno integrate in un iPhone di prossima generazione.

Fonte | 9-to-5Mac

Fonte | Dpreview


Nuovo Design Stacked per i sensori CMOS da Sony


Sony sta sviluppando un nuovo design per i sensori CMOS al fine di offrire performance migliorate sui piccoli sensori: sono già nella roadmap 2012 tre diversi sensori per smartphones e dispositivi simili.

Il nuovo design, che si chiama “stacked CMOS” prevede la costruzione dell’elemento fotosensibile sopra il circuito piuttosto che unirli in un unico layer. Questa soluzione, oltre a permettere di avere un sensore più compatto, consente di creare una maggiore area fotosensibile e nello stesso tempo di avere più spazio per la circuiteria, aggiungendo così caratteristiche aggiuntive.

La prima caratteristica che è stata sviluppata  viene chiamata da Sony “RGBW coding”, che serve in condizioni di scarsa luminosità per avere basso rumore e alta qualità anche in condizioni di scarsa luce; l’altra è HDR, per aumentare il range dinamico.

Un primo sensore con 8MP, 1/4″ senza le due caratteristiche RGBW Coding e HDR video sarà disponibile a partire da Marzo 2012, una più grande da 13MP 1/3.06″ seguirà a Giugno 2012 e un sensore 8MP 1/4″ con entrambe le caratteristiche arriverà ad Agosto 2012.

Fonte | Sony

Fonte | Dpreview